Il PI Greco

Il Pi greco è una costante matematica, indicata con la lettera greca {\displaystyle \pi } (pi), scelta in quanto iniziale di περιφέρεια (perifereia), circonferenza in greco.

Nella geometria piana il {\displaystyle \pi } viene definito come il rapporto tra la lunghezza della circonferenza e quella del suo diametro, o anche come l’area di un cerchio di raggio {\displaystyle 1}. Molti libri moderni di analisi matematica definiscono il {\displaystyle \pi } usando le funzioni trigonometriche: per esempio come il più piccolo numero strettamente positivo per cui {\displaystyle \sin(x)=0} oppure il più piccolo numero che diviso per {\displaystyle 2} annulla {\displaystyle \cos(x)}. Tutte queste definizioni sono equivalenti.

Il {\displaystyle \pi } è conosciuto anche come costante di Archimede (da non confondere con il numero di Archimede) e costante di Ludolph o numero di Ludolph. Il {\displaystyle \pi } non è una costante fisica o naturale, ma una costante matematica definita in modo astratto, indipendente da misure di carattere fisico.

Questo è il valore del {\displaystyle \pi } troncato alla 100ª cifra decimale[1][2]:

3,14159 26535 89793 23846 26433 83279 50288 41971 69399 37510 58209 74944 59230 78164 06286 20899 86280 34825 34211 70679
Fonte: Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *